Home

Articoli

  30 ottobre , 2013       piero.devita       La nostra storia    0 Commenti
PADRE BERNARDINO DE VITA: INTITOLAZIONE PIAZZA

PADRE BERNARDINO DE VITA 


NELLA STORIA DI TREBISACCE 

***********

INTITOLAZIONE PIAZZA

LUNGOMARE -RIVIERA DEI SARACENI


CON DELIBERA N. 32 DEL 3 OTTOBRE 2013

IL CONSIGLIO COMUNALE DI TREBISACCE

HA DELIBERATO L'NTITOLAZIONE DELLA PIAZZA

DEL NUOVO LUNGOMARE A PADRE BERNARDINO

 DE VITA, FRANCESCANO,

FIGLIO PREDILETTO

DI 
TREBISACCE.


UN VITA DEDICATA AL SIGNORE.

LA SUA MISSIONE ALLA PORZIUNCOLA,

NEL LUOGO DELLA SANTITA'


NEL NOME E NELL'ESEMPIO

DI FRANCESCO D'ASSISI 



ECCO IL TESTO DELLA DELIBERA:

IL CONSIGLIO COMUNALE

Premesso che la materia della toponomastica è disciplinata:

- dal Regio Decreto Legge 10 maggio 1923, n. 1158, convertito nella Legge 17 aprile 1925, n. 473;

- dalla Legge 23 giugno 1922, n. 1188;

- dall’art. 10 della Legge 24 dicembre 1954, n. 1228;

- dall’art. 41, comma 3, del D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223;

Considerato che molte sono state le segnalazioni e le sollecitazioni avanzate a questa

Amministrazione Comunale da parte di molti cittadini di intitolare un luogo, una via o

 uno spazio del 
nostro territorio alla memoria del Frate Minore Padre Bernardino Maria De Vita;

Richiamate le richieste ufficiali avanzate in tal senso da alcune associazioni operanti sul nostro 
territorio

- L’Associazione Albero della Memoria nella persona del suo Presidente Piero De Vita

 acquisita 
al prot. dell’Ente in data 13.03.2013 al n. 2808 e corredata da un profilo

 biografico dell’illustre 
francescano originario di Trebisacce e da una serie di articoli

 dedicati al frate, che offrono valide 
motivazioni per l’intitolazione di un luogo pubblico alla sua memoria;

- le Associazioni AGESCI e ARSA nelle persone dei rispettivi rappresentanti sigg.

 Romano 
Vincenzo e Cadaldino Laschera che, assieme alla Provincia Serafica dei Sette

 Martiri della 
Calabria nella persona del Ministro Provinciale, Padre Francesco Lanzillotta, hanno fatto richiestad’intitolazione in data 12 mar. 2013 prot. n. 2762;

Atteso che in Viale dei Saraceni ricade uno spazio pubblico antistante il Lido Macumba ( località108 ) che non risulta intitolato con nessun toponimo;  


La presente copia è destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo pretorio on-line

Che in seguito a numerose valutazioni circa l’opportunità di intitolare il suddetto spazio come
Piazza dedicata al nostro concittadino, la scelta è apparsa adeguata
in quanto rispondente alla duplice esigenza di essere uno spazio pubblico che ben si presta a
proporsi come Piazza e, un posto sito sul lungomare, molto frequentato d’estate, presso cui
spesso le persone che passeggiano sostano, tale quindi da consentire larga diffusione e giusto
riconoscimento, ad una persona che con il suo completo darsi al prossimo ha lasciato una traccia
indelebile in tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato;

Considerata la volontà, da parte di questa Amministrazione, di procedere alla titolazione di una
piazza del territorio comunale, priva attualmente di identificazione, in onore del frate Bernardino sia per accogliere le numerose richieste dei cittadini residenti, sia perche l'importante uomo di fede diventi un simbolo di fraternità in Trebisacce e in tutto il mondo;

Tenuto conto della storia di Frate Bernardino, al secolo Antonio De Vita nato a Trebisacce il 5 ottobre 1925,
in una casa posta in Via dei Giardini, da Leonardo De Vita e Maria Laschera
Mariangela all’anagrafe ) – ha compiuto i suoi studi a Trebisacce e a Cosenza ed ha insegnato nei paesi vicini;

in seguito, durante un periodo di attività lavorativa a Catanzaro, trentenne riceve
questa profonda chiamata che lo porta a scegliere la vita del convento dedicandosi al cammino
francescano di S. Francesco D’Assisi e di Santa Chiara.

Trasferito dal Convento della 
Porziuncola di S. Maria degli Angeli in Assisi, ha operato nei conventi calabresi di Terranova da Sibari, di Crotone e di Mendicino dove è stato confessore, docente, assistente di ragazzi orfani, muore, dopo il suo ritorno nel Convento ad Assisi il 26 Agosto 2006 confortato dai suoi confratelli – dove ha trascorso circa 38 anni rimanendo vivo il suo ricordo di Padre confessore di riferimento, di Frate più acclamato, sempre pronto al famoso Confessionale n. 15, della Porziuncola, ad alleviare le sofferenze degli uomini, a donare parole d’amore,  a riconciliare con il perdono e la misericordia. 

Il Frate di Trebisacce era sempre pronto a ricevere il popolo di Dio 
in cammino, i bisognosi di carità e di fratellanza, lì lo trovavano i pellegrini, i trebisaccesi che si recavano a fargli visita, poche erano le sue ore di sonno e di cella;

Preso atto che Padre Bernardino M. De Vita è deceduto il 26 Agosto 2006 risulta

necessario chiedere deroga al Prefetto per l’intitolazione dello spazio pubblico prescelto, ai sensi degli artt. 2, 3 e 4, comma 2, della legge 23.06.1927 n. 1188 “Toponomastica stradale e monumenti a personaggi contemporanei” e da ultimo della Circolare MIACEL n. 18 de23.09.1992;

Vista la scheda biografica del Frate:

Vista la planimetria del luogo da intitolare alla sua memoria;

Atteso che , prima di procedere all'intitolazione della Piazza pubblica in questione
 con il
toponimo di "Piazza Padre Bernardino M. De Vita", risulta necessario acquisire

l'autorizzazione e l'approvazione del Prefetto ai sensi dell’art. 1 della Legge 23.6.1927, n.1188.

Richiamati:

il vigente Statuto Comunale;

i1 Regio Decreto-legge 10 maggio 1923, n. 1158, convertito nella legge 17 aprile 1925, n. 473;

la Legge 23 giugno 1927, n. 1188;

l'art. 41 comma 3 del D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223;

il Decreto Ministeriale 15 settembre 1992, allegato alla circolare M.I.A.C.E.L. N. 18/1992;

la Circolare n. 10/1991 del Ministero dell'Interno;

il T.U. delle leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali approvato con D. Lgs 18.8.2000, n. 267 e ss.mm.ii. 
 

Con voti favorevoli unanimi, espressi nei modi e forme di legge

DELIBERA

Per tutto quanto in narrativa espresso che qui s’intende integralmente richiamato ed è

parte integrante e sostanziale del presente atto deliberativo:

Di intitolare lo spazio pubblico sito in Riviera dei Saraceni ed antistante il Lido acumba di Trebisacce, come individuato nell'allegata planimetria, con il toponimo di "Piazza Padre Bernardino M. De Vita"

Di inviare il presente atto al Sig. Prefetto per la finalità di cui all’art. 1 della Legge
23.06.1927 n. 1188, e per la necessaria presa d’atto.

Di procedere allo svolgimento della cerimonia formale di intitolazione della Piazza

 pubblica in 
questione attraverso l'adozione di eventuale successivo atto amministrativo

 da parte 
dell'organo competente, una volta completato l'iter burocratico preliminare ed acquisite tutte le autorizzazioni e le approvazioni preventive da parte degli Organi di cui sopra.

Di rendere la presente deliberazione immediatamente eseguibile


Si allegano alla presente:

Scheda biografica di Padre Bernardino M. De Vita 

Planimetria della piazza che si intende intitolare.


  • PADRE BERNARDINO DE VITA: INTITOLAZIONE PIAZZA
  • PADRE BERNARDINO DE VITA: INTITOLAZIONE PIAZZA

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: