Home

Articoli

  09 gennaio , 2012       piero.devita       Attualità    1 Commenti

VOGLIAMO L'AEROPORTO DI SIBARI 
AL SERVIZIO DELLA CALABRIA E DELLE NOSTRE AEREE




Al Comune di Cassano allo Jonio

e p. c. Comuni della Sibaritite e del Pollino, del Metapontino e della Val Sarmento

e. p. c Comunità Montane Sibaritide, Pollino, Metapontino, Val Sarmento e altre

e p. c. Amministrazione Provinciale di Cosenza

e p. c. Assessorato Infrastrutture, Lavori Pubblici Regione Calabria

e p. c. Presidente Regione Calabria

e p. c. Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture

e p. c. Ente Nazionale Aviazione Civile

e p. c. ENAV  SpA Società Nazionale per l’Assistenza al Volo

 Oggetto: Petizione per la realizzazione dell’Aeroporto di Sibari.


Premessa

·        Constatata l’urgenza di offrire alle popolazioni della Sibaritide, del Pollino e dei comprensori contermini la struttura aeroportuale che l’Amministrazione Comunale di Cassano allo Jonio ha incaricato di redigere con un progetto esecutivo, Delibera n. 22174 del 1998 “Lavori di costruzione di un Aeroporto  nella Piana di Sibari”;

·        Considerate le precarie condizioni e inefficienze delle reti infrastrutturali che penalizzano l’intero Arco Jonico e le aree interne del Pollino e zone limitrofe;

·        Valutata l’immensa opportunità che tutta l’area della Sibaritide potrebbe beneficiare per l’incremento dell’offerta turistica sia quantitativa che qualitativa per le risorse archeologiche, naturalistiche e ambientali di grande rilevanza, che potrebbe, inoltre, attirare flussi di visitatori tali da far lavorare a pieno regime le strutture ricettive operanti nell’area, molte delle quali di alta qualità, in modo da attivare un carattere propulsivo e trainante all’intera economia dell’Arco Jonico e del Pollino;

·        Ritenuto che sia di particolare urgenza fornire l’area, interessata da contesti ambientali, archeologici e museali di notevole valore, dei servizi aerei di Elisoccorso e di Protezione Civile particolarmente indispensabili in caso di urgenze sanitarie (i Livelli Essenziali di Assistenza dell’Arco Jonico sono tra i più bassi della Calabria - 1 posto letto x mille abitanti-) e di incendi;

·        Evidenziato che la costruzione dell’Aeroporto di Sibari non andrebbe a migliorare solo il sistema delle infrastrutture e della mobilità integrata ma potrebbe proporsi come opportunità per la creazione di una rete di nuove attività indotte sull’intera area con evidenti ricadute occupazionali ed economiche, come l’esperienza di tanti altri aeroporti ha dimostrato, quindi, impegni di capitali per nuovi investimenti, nascita di nuove iniziative imprenditoriali e conseguente creazione di nuova ricchezza;

·        Verificato che la costruzione della struttura aeroportuale è stata progettata in un’area ubicata all’interno della fascia costiera del territorio di Cassano Jonio, in località  Olmo Corto e che impegna una superficie di 96 ettari, la cui pista lunga 1.500 m, è, orientativamente, parallela alla SS283 nelle località di Cammarata e degli Stombi, che collega la SS106-E90 all’autostrada E45 Salerno Reggio Calabria a circa 14 km;

·        Valutata che la realizzazione dell’Aeroporto di Sibari potrà utilizzare un unico asse logistico infrastrutturale lungo l’arteria delle SS283 già esistente e che con modesti interventi di adeguamento si consentirà di disporre di una mobilità e fruibilità dei servizi aeroportuali a esso connessi: bus, navette, e altro;

·        Preso atto che la scelta del sito è stata avvallata da uno studio specifico del volo aeronautico in regola con la normativa applicata dall’ENAC, nonché da altre strutture tecniche, alla morfologia e all’orografia del territorio;

·        Sottolineato che l’Aeroporto della Sibaritide è dotato di tutti gli studi preliminari, di progetto industriale e di tutta la documentazione per avere i pareri delle autorità competenti, che la realizzazione di tale infrastruttura logistica sarà fondamentale per lo sviluppo territoriale della Calabria Settentrionale e delle aree contermini;

·         Messo al corrente che il precedente Governo Regionale calabrese, nell’ambito dell’APQ, ha approvato un atto deliberativo con il quale destinava un finanziamento di circa 5 milioni di Euro, per definire eventuali pratiche di esproprio, la progettazione dell’opera e la recinzione dell’area destinata per l’insediamento dell’Aeroporto della Sibaritide; atto ufficiale, quindi, di una volontà e di una programmazione per realizzare il quarto Aeroporto della Calabria;

·         Ritenuto che da oltre venti anni si sta aspettando l’Aeroporto di Sibari e che la mancata realizzazione dell’opera infrastrutturale frena lo sviluppo della Calabria Settentrionale e dei comprensori limitrofi;

  • Valutato che il bacino di utenza dell’aeroporto è ampio, in quanto il territorio interessato comprende l’Alto e il Basso Ionio Cosentino, l’area del Pollino, la Valle del Crati e il Metapontino, che può essere stimato in oltre 480.000 abitanti residenti, senza tenere conto che per gli stessi abitanti di Cosenza, di Rende e delle aree urbane a esse collegate, nonché delle presenze dei turisti nei mesi estivi che fanno raddoppiare tale numero di popolazione, l’Aeroporto di Sibari potrà rappresentare una valida attrazione considerato che sarebbe, mediamente, raggiungibile in circa mezz’ora dai diversi comuni;
  • Ritenuto che sia opportuno proporre la presente petizione per la circostanza della celebrazione della Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2010 (8-14 novembre 2010) per la quale è stato scelto il tema della mobilità;

Anche quest’anno, sotto l’egida e il coordinamento della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, scenderanno in campo centinaia e centinaia di realtà, dalle istituzioni alle scuole, dalle associazioni alle imprese, dalle fondazioni alle università, dando vita a una fitta rete di eventi del genere più diverso: convegni, giochi, escursioni, mostre, laboratori, spettacoli, dimostrazioni...

Scopo della manifestazione è diffondere le competenze, le sensibilità, le conoscenze e le

capacità necessarie a costruire nuovi modi di interpretare e vivere gli spazi collettivi che riescano a soddisfare le esigenze di spostamento e di fruizione delle società contemporanee senza compromettere la vivibilità, la salute e le risorse vitali per l’umanità”.

SI PROPONE una PETIZIONE on line

“PER LA COSTRUZIONE DELL’AEROPORTO DI SIBARI”

la raccolta delle firme si può effettuare cercandola sui website:

·        www.petitiononline.com/aerosiba

·        www.firmiamo.it

Con questa petizione si chiede, quindi, alle autorità competenti, cui la presente viene indirizzata, di adoperarsi affinché la costruzione dello Scalo Aeroportuale nella Sibaritide, si possa realizzare presto, al fine di  incentivare e promuovere, una mobilità del mondo economico e del lavoro, del turismo, l’emergenza sanitaria, nonché quello di altri settori produttivi come l’agricoltura, la pesca, l’artigianato, l’industria manifatturiera in generale, fino a oggi penalizzati dalla condizione periferica dell’area rispetto ai mercati nazionali ed esteri, favorendo così la competitività delle aziende e la vendita e commercializzazione ottimale dei prodotti locali.

 Trebisacce, 26.10.2010

In fede

I firmatari

Per ulteriori informazioni digitare: 

http://aeroportodisibari.blogspot.com/  

http://www.petitiononline.com/aerosiba

http://www.firmiamo.it

Commenti

Nicola
# Nicola
sabato 18 febbraio 2012 15.45
Ma se in giro non c'è un euro, e gli ospedali chiudono, come si può sperare di costruire un aeroporto a Sibari che resterà un'altra opera incompiuta e se anche fosse finito si troverà la compagnia area disposta ad effettuarci qualche volo? Giova ricordare a tutti che il solo aeroporto di Lamezia si può definire tale e che negli aereoporti di Crotone e Reggio la provincia paga le compagnie aeree per mantenere i voli in questi scali con conseguente spreco di denaro pubblico e con l'aumento delle tasse regionali che sono le più alte d'Italia e che non ritornano come servizi ai cittadini calabresi. Spero prorpio che l'opera sia bloccata da qualche amministratore nazionale di buon senso.

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: