Tradizioni

Articoli

  04 gennaio , 2012       piero.devita       Tradizioni    0 Commenti
COMUNITA' PARROCCHIALE S. NICOLA DI MIRA 


PRESEPE VIVENTE A TREBISACCE
 UNA TRADIZIONE CHE AGGREGA


 
L’opera di Mons. Francesco Morano, parroco della Chiesa Madre S. Nicola di Mira di Trebisacce, custodisce le tradizioni, difende la memoria collettiva e valorizza la fede nella preghiera e nell’aggregazione. Questa la strada tracciata anche per le attività che riguardano questo Santo Natale. Domenica 11 dicembre, alle ore 16,30, è stato allestito il Presepe Vivente. Questa quinta edizione è stata dedicata al viaggio di Maria.  
  
Nel caratteristico scenario del centro storico di Trebisacce, tra archi e viuzze e antiche magìe, si rinnova un bellissimo evento che ha assunto valore storico-culturale che aggrega, che mette in risalto le capacità di drammatizzazione dei partecipanti. L’ambientazione è stata curata da tutta la comunità parrocchiale, sotto la guida del saggio Mons. Morano, dal dinamismo del giovane parroco Don Joseph e la passione di Filippo Garreffa, collaborato dai vari gruppi parrocchiali. 

Circa 100 i bambini coinvolti, con vestiti in costume, e tanti adulti in abiti tradizionali.
Nutrito gruppo di giovani attori. Genitori, attenti e premurosi, hanno verificato ordine e buon funzionamento per i giovani attori e protagonisti di scena. Ognuno si è adoperato al meglio per la buon riuscita della rappresentazione teatrale. Suonatori di zampogna e coro di bambini della prima, seconda e terza elementare, si sono esibiti insieme ad una schiera di pastorelli.  Canti natalizi e suoni tradizionali hanno accompagnato i visitatori per i vicoli per ammirare le ambientazioni e le ricostruzioni di antichi mestieri come  ‘u furgiaro, u scarpàro, a lavannara, i pastori, il falegname, il panificatore, la rammendatrice. 

Il percorso, presentato da segnaletica in legno, si è concluso  presso la cappella di Sant’Antuono, dove la capanna della Natività ha accolto  Maria, Giuseppe e il Bambinello e tutti i partecipanti, in un abbraccio d’amore e di fratellanza che il Natale rinnova per la nostra umanità e per i nostri cuori. A Mons. Morano e a Don Vanson, il merito di aver intrapreso un percorso nuovo, di sinergia tra Chiesa e territorio, nel comune intento di consegnare un valore e una risorsa ulteriore alla comunità. In questo difficile contesto, i giovani di questa comunità parrocchiale, si ritrovano intorno ai loro parroci, attenti a lodare creatività, intelligenza e partecipazione.  

F.to Piero De Vita

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: