Home

Articoli

  02 febbraio , 2005       USALT       Sport    0 Commenti
 Verbale dell'assemblea straordinaria dell'USALT di Trebisacce

L'anno 1998 del mese di giugno del giorno 24 si è riunita l’Assemblea straordinaria dell’U.S.A.L.T. Trebisacce per come previsto dall'art.9 dello Statuto Sociale con il seguente O.d.G. :

adeguamento dello Statuto alla Legge 460/1997 e precisamente ai seguenti punti:

 

·      a) Divieto di distribuire anche in modo indiretto utili avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione, salvo che la destinazione o 1a distribuzione non siano imposte dalla Legge;

 

·      b) Obbligo di devolvere il patrimonio della Società in caso di scioglimento per qualunque causa, ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all'art.3 comma 190 della Legge 23 Dicembre 1996 N.662 e salvo diversa destinazione imposta dalla Legge;

 

·      c)Disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative volte a garantire l'effettività del rapporto medesimo, escludendo espressamente ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazione alla vita associativa e prevedendo per gli associati o partecipanti maggiori d'età il diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttovi dell'Associazione;

 

·      d)Obbligo di redigere e di approvare annualmente un rendiconto economico e finanziarie secondo le disposizioni statutarie;

 

·      e) Eleggibilità libera degli organi amministrativi, principio del voto singolo di cui all'art.2532 secondo comma del C.C., sovranità dell'Assemblea dei Soci, associati o partecipanti e i criteri di loro ammissione ed esclusione, criteri e idonee forme di pubblicità delle convocazioni assembleari, delle relative deliberazioni dei Bilanci o Rendiconti;

 

·      f) Intrasmissibilità della quota o contributo associativo ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non rivalutabilità della stessa.

 

Dopo ampia discussione l’Assemblea all'unanimità dei votanti

 

DELIBERA

 

di approvare, come approva , le modifiche allo Statuto della Società per come espressamente riportato nell’O.d.G. e per come previsto dal Decreto LEGISLATIVO DEL 4 Dicembre 1997 N. 460, Pubblicato sulla GAZZETTA UFFICIALE DEL 2 GENNAIO 1998, N. I.S.O. che di seguito si riportano :

 

1.    Divieto di distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione , salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla Legge;

 

2.    Obbligo di devolvere il patrimonio della Società in caso di suo scioglimento per qualunque causa, ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità , sentito l'organismo

 

di controllo di cui alI’art.3, comma  9 della Legge 23 Dicembre I996, N.662 e salvo diversa destinazione imposta dalla Legge;

 

3.    Disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative volte a garantire l'effettività del rapporto medesimo, escludendo espressamente ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazione alla vita associativa e prevedendo per gli associati o partecipanti maggiori di età il diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttovi dell'Associazione;

 

4.    - Obbligo di redigere e di approvare annualmente un rendiconto economico e finanziario secondo le disposizioni statutarie;

 

5.    - Eleggibilità libera degli organi amministrativi, principio del voto singolo di cui all'art. 2532, secondo comma, del C.C. , sovranità dell’Assemblea dei Soci , associati o partecipanti e i criteri di loro ammissione ed esclusione , criteri e idonee forme di pubblicità delle convocazioni assembleari, delle relative deliberazioni, dei Bilanci o Rendiconti;

 

6.    -Intrasmissibilità della quota o contributo associativo ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non rivalutabilità della stessa.

 

 

 

IL PRESENTE VERBALE VA' INSERITO NELL’ULTIMA PAGINA DEL PRECEDENTE STATUTO, PER FARNE PARTE INTEGRANTE E INNOVATIVA.

 

 

 

NORMA DI APPLICAZIONE

 

I precedenti Statuti e le norme in contrasto con le disposizioni di quanto sopra riportato sono abrogati.

 

Trebisacce lì  24.06.1998

 

IL PRESIDENTE  USALT

 

prof. Salvatore NOIA

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: