Recensioni

Articoli

  12 maggio , 2007       piero.devita       Recensioni    0 Commenti
S.Francesco di Paola:il  mantello della carità

  

Attività culturale dell’IPSIA “Aletti” nel V centenario della morte del Patrono della Calabria

 

 SAN FRANCESCO DI PAOLA E IL MANTELLO DELLA CARITA’

 

(La figura e l’opera del Santo. Fervono i preparativi degli alunni  e del Laboratorio Teatrale della scuola per un grande spettacolo)

 

di

Piero De Vita e Maria Ardis

 

 

Col teatro si cresce?...Si, si cresce e si migliora. Questo è il messaggio, questa è la finalità del Progetto RECITANDO SI CRESCE, proposto dall’IPSIA “ALETTI” di Trebisacce e approvato dall’Ufficio Regionale Scolastico della Calabria (bando 28/10/2005- Fondi Miur).

 

Anche quest’anno, come in passato, il Dirigente Scolastico, Preside Vincenzo Petrelli, ha messo a disposizione degli alunni un ottimo programma, destinato alle attività teatrali. Gli obiettivi fondamentali del Laboratorio riguardano l’incontro, il dialogo, la socializzazione educativa.

 

Il progetto mira soprattutto alla acquisizione di nuove conoscenze, competenze e capacità degli allievi relative al recupero dell’autostima, attraverso le specificità artistiche. I contenuti si basano sulla ricerca e lo studio per la definizione del testo, la preparazione e la scrittura del copione, la scenografia, le coreografie, i costumi ed infine le prove di recitazione. Il risultato finale consiste in uno spettacolo da tenere in pubblico, come è stato fatto negli anni precedenti, in occasione della messa in scena degli spettacoli su Alfredo Lutri, lo Sbarco dei Saraceni, Madre Teresa di Calcutta.

 

La rappresentazione, prevista per il mese di aprile, sarà su “ San Francesco di Paola- il mantello della carità ”, uomo umile, servitore di Dio, generoso, caritatevole, che dedicò la sua intera vita al prossimo. Ha attraversato monti e mari pur di portare la parola del Signore ovunque. La fama del Santo calabrese si diffuse velocemente per i suoi poteri prodigiosi; aveva molti seguaci che lo accompagnavano in qualsiasi spostamento. Fondò l’ Ordine dei Minimi caratterizzato dalla carità e dall’eremitaggio. San Francesco di Paola è Patrono della Calabria e Protettore delle genti di mare, un Santo della nostra terra, amato, venerato, rispettato in ogni tempo. Il progetto, inoltre, mira, secondo le direttive del Dirigente Scolatico,  a sviluppare maggiori informazioni sulla vita di San Francesco; realizza, dunque, parte del Programma, riservato alle scuole,  indicato dal Comitato Organizzatore di Trebisacce  “Celebrazioni V Centenario della morte di S. Francesco di Paola”.

 

A coordinare l’iniziativa c’è lo staff storico del Laboratorio, i Proff. Piero De Vita ( con funzioni di responsabile del progetto), Giuseppe Franco e Alfano Maria, coadiuvati da esperti esterni di qualificata esperienza: Mariolina Del Popolo per le scenografie, Francesca Smilari per le coreografie, Antonello Perrone per la recitazione, Giulia Franchino per la scrittura teatrale e lo studio su San Francesco e Iaconianni Maria Luisa per i costumi.

 

Le lezioni e le esercitazioni si svolgono nell’aula magna, nelle ore pomeridiane e registrano la partecipazione e il gradimento di un folto numero di allievi di Trebisacce e di Oriolo.

 

Si sono creati diversi gruppi di lavoro per favorire e soddisfare l’interesse e migliorare le potenzialità artistiche dell’allievo.

 

Il Laboratorio è ricco di attività pratica, di approfondimenti sulle tecniche di recitazione e di studio delle peculiarità del pianeta-teatro. In questo “viaggio” c’ è spirito di condivisione, familiarità, intesa. Il Laboratorio ci fa apprezzare la cultura e aiuta gli alunni a rientrare in classe con maggiore serenità e nuova voglia di apprendere.                                                                                                                              

Commenti

In questo momento non sono presenti commenti!

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: