Ufficio Stampa Comune

Articoli

  25 agosto , 2008       piero.devita       Attualità, Ufficio Stampa Comune    5 Commenti
Estate 2008- Notte Bianca e partecipazione popolare

TREBISACCE: PROTAGONISTA LA NOTTE!
Inserito il 21 agosto 2008 alle 10:53:00 da ufficio.sindaco. IT - Comune di Trebisacce

Replicato il successo della prima edizione. Spettacoli, performance musicali e balli fino all'alba: è la Notte Bianca di Trebisacce e l’entusiasmo coinvolge tutti.



Vince l’Amministrazione Comunale con la seconda edizione della Notte Bianca. L’Assessore al Turismo Sport e Spettacolo Antonio Cerchiara e il Team di collaboratori esterni che lo hanno coadiuvato avranno di che andare fieri per la kermesse organizzata: per una notte intera Trebisacce si è mossa in una veste nuova, coi vicoli pieni di persone e i negozi aperti per lo shopping by night, respirando un entusiasmo comune.

A dare il via alla manifestazione, “Nunidinae”, un corteo di 140 figuranti in costume medievale rappresentanti la corte di Federico II di Svevia, che alle 18,30 ha iniziato la sua marcia dal Bastione fino ad arrivare, dopo aver percorso le maggiori arterie della marina, in Piazza della Repubblica. Sul corso principale sono stati allestititi stand di prodotti locali, esposte creazioni artistiche, posizionati strategicamente i due complessi: Moonndogs e Ireland Group che insieme al Karaoke di Antonio De Paola hanno garantito un’atmosfera inconsueta alla normale passeggiata.

Sempre in Piazza della Repubblica, dalle 22,00 in poi, spazio alla verve dei Grilli, band locale capeggiata da Checco Manera, che ha riscosso un buon successo di pubblico. Nel contempo, la Beer Fest ha animato il lungomare dando inizio alla movida, proseguita al ritmo della consolle di Checco Siciliano fino alle prime luci dell’alba. Ciascuno ha potuto scegliere il suo luogo, dunque, il suo modo per scoprire una Trebisacce come forse non si era mai vista.

Spettacolari i fuochi pirotecnici conclusivi, notevole l’affluenza di gente registrata. Ha funzionato bene anche il dispositivo adottato per la mobilità, che ha sbarrato l'accesso alle auto, già dal pomeriggio, nelle zone più 'calde': nessuna situazione di caos, né di ressa per il pubblico.

E, quasi a consacrazione dell’evento, il sole del giorno dopo splende. Nell’aria restano ancora le tracce della grande festa, ma in Casa Bianchi già si pensa al prossimo anno.

Ufficio Comunicazione

 

 *  *  *

da " IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA"

Trebisacce, 20.08.08
 

Tra Trebisacce e la “Notte bianca” sembra vi sia un feeling particolare se è vero che sono state stimate in circa 20 mila le presenze all’evento. Una giornata intensa ed una notte travolgente hanno sintetizzato l’evento partito dal centro storico con il corteo in costume d’epoca preceduto dagli sbandieratori. Un corteo, omaggio a Federico II di Svevia, che ha attraversato le principali vie cittadine fino a giungere sul lungomare dove si è celebrata l’incoronazione di Stupor Mundi.

Ma la festa è stata incalzante con gruppi musicali dislocati su tutta Via Lutri, il cuore commerciale di Trebisacce, affollata di gente fino a notte fonda. In Piazza della Repubblica il concerto de “I Grilli” e, sul lungomare, discoteca all’aperto dove si è potuto ballare, insieme a splendide cubiste, fino all’alba. La “Notte bianca” è stata animata anche da altre manifestazioni tra le quali, apprezzatissima è risultata la festa della birra. Ieri mattina alle 7, i bar erano ancora pieni di gente che faceva colazione. Non erano quelli che dovevano recarsi al lavoro ma i reduci della nottata che, dopo il cornetto e cappuccino, sono andati a dormire. Dunque, una “Notte bianca” che ha risposto in modo esaltante alle aspettative del sindaco Bianchi e dell’assessore Cerchiara che l’hanno voluta ed organizzata. In tale tributo di consensi per l’evento, registriamo due piccoli nei. Il primo riguarda la viabilità. Il traffico, nell’ora di punta ed in prossimità dell’evento, è stato caotico.

Ciò a causa dell’isola pedonale che ha interessato un lungo tratto di Via Lutri, arteria principale di traffico per la cittadina. La seconda lamentela, giunge dal gestore di un bar al centro dell’isola pedonale che, per protesta, ha chiuso i battenti alle 21 e 30, quando la notte bianca era appena agli albori. Il gestore ha lamentato l’improvvisata vendita, senza opportuno controllo, di prodotti d bar, in particolare birra, bibite ed acqua minerale, da parte di esercizi commerciali che nulla hanno da spartire con i bar. Inoltre, pare che siano sorti spontanei gazebo preso i quali sarebbero stati venduti persino dolci fatti in casa.   

( Franco MAURELLA)

 

                                                                                        

 

Commenti

ciccio frangone
# ciccio frangone
sabato 30 agosto 2008 10.42
Se la libertà ha un senso, nella notte bianca, il sindaco ce l'ha regalata senza nulla pretendere. Ma il comune denominatore che più è stato messo in risalto, è stato: la comunione umana, la solidarietà; gli uni accanto agli altri, senza distinzione di ceto sociale; e questo non è niente? E la gioiosità dei bimbi liberi di transiitare senza il "guinzaglio" dei genitori; non ha già segnato nella mente di questi piccoli, il senso della libertà e dell'amicizia? E questo non è una espressione concreta del dettatto di una democrazia avanzata: il principio di essere tutti eguali dinnanzi al dono più grande per un popolo progredito : la libertà. Grazie a tutti coloro che hanno avuto la intuizione di realizzarla; certo con l'apporto intellettivo e fattivo del sindaco di trebisacce.
ciccio frangone
# ciccio frangone
sabato 30 agosto 2008 10.42
Se la libertà ha un senso, nella notte bianca, il sindaco ce l'ha regalata senza nulla pretendere. Ma il comune denominatore che più è stato messo in risalto, è stato: la comunione umana, la solidarietà; gli uni accanto agli altri, senza distinzione di ceto sociale; e questo non è niente? E la gioiosità dei bimbi liberi di transiitare senza il "guinzaglio" dei genitori; non ha già segnato nella mente di questi piccoli, il senso della libertà e dell'amicizia? E questo non è una espressione concreta del dettatto di una democrazia avanzata: il principio di essere tutti eguali dinnanzi al dono più grande per un popolo progredito : la libertà. Grazie a tutti coloro che hanno avuto la intuizione di realizzarla; certo con l'apporto intellettivo e fattivo del sindaco di trebisacce.
trebisacce
martedì 16 settembre 2008 10.53
Senza distinzione di ceti sociali?? ebbè ... ci mancherebbe che ci fossero anche ditinzioni sulla base del ceto sociale!....il solo fatto che una persona ha fatto una simile osservazione ...mi fa molto preoccupare!!!
Pierdel
domenica 5 ottobre 2008 13.13
Credo che sia stata una notte indimenticabile,assoluta, nonostante che io ero bloccato personalmente per mostrare le mie opere.Penso, che alcuni giornalisti dovrebbero fare solo il buon mestiere di esaltare le buone iniziative affinchè a Trebisacce arrivino più turisti e non scrivere a favore di politici loro amici.E' certo che non si è potuto controllare un neo di quel camion di bibite "Strozzino" al fianco di Terranova che spero sia stato individuato dall'assessore per non farlo tornare più nella nostra città.Per altro devo ricordare che anche la Pro Loco ha contribuito coi Madonnari, e l'arte, all'evento, che a mio avviso spero che si ripeti, organizzato con l'unione di tutti, senza farne alcuna bandiera.Amministrazione Comunale e Pro Loco devono lavorare insieme per farne di Trebisacce la vera Perla.I meriti? Sarà di tutti i Trebisaccesi, coloro che amano sul serio questa città. Pierdel
ciccio frangone
# ciccio frangone
mercoledì 24 dicembre 2008 09.54
Con il mio intervento modesto sulla notte bianca, quando ho evidenziato l'aspetto sociologico del "ceto sociale", non mi sarei mai permesso di sottolineare la differenza, tra un uomo e l'altro, ma la gioia che alcune barriere sociali, erano cadute; almeno quella sera. Ora il signore che ha voluto dare la "sua interpretazione", mi dispiace che non si sia soffermato, sull'aspetto psicologico... e poi... credo che non sappia chi sono io... e qual'è il mio spessore morale e civile. Distinti saluti ciccio frangone

Inserisci un commento

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Sito Web

Immagine CAPTCHA
Inserire il codice di controllo: